La vigilia di capodanno


Su richiesta di alcuni amici blogger posto una traduzione dell'intervento (una sorta di requiem per l'anno che finisce) precedente.

La natura di questo blog è per mio volere multilingue (è nel mio spirito e nelle mie corde, ed è anche una buona palestra per esercitarmi, oltre che un invito alla natura "internazionale" della rete...) e molti interventi oscilleranno tra 3 lingue.


Ecco il testo e la citazione:

"un altro anno è passato, e ripensando a ciò che abbiamo fatto e detto, a volte sembra che tutto sia stato solo un sogno, da cui ci stiamo lentamente risvegliando . Il tempo: passa velocemente quando ti diverti, ma persino quando sei triste ed insoddisfatto. Non vi capita mai di chiedervi: "Cosa hai fatto in quest'anno? E' valsa la pena vivere questa vita nell'anno passato? Oppure è stato solo un lento, insignificante scivolare verso la vigilia di un altro capodanno?"

Comunque sia è passato. Un anno più vecchi. Più saggi? Forse no, forse solo con più esperienza, e più cinici.

Buona notte.


Puck: Se noi ombre vi abbiamo irritato, non prendetela a male, ma pensate di aver dormito, e questa sia una visione della fantasia. non prendetevela, miei cari signori, perche' questa storia d'ogni logica e' fuori: noi altro non v'offriamo che un sogno; della vostra indulgenza abbiamo bisogno. Come e' vero che sono un Puck onesto, se abbiam fallito vi prometto questo: che, per fuggir le lingue di serpente, faremo assai di piu', prossimamente. Se no, chiamatemi bugiardo e mentitore. Per ora buonanotte, signori e signore. Non siate avari di mano: siamo amici, e in cambio Robin vi fara' felici."

Commenti

María ha detto…
Grazie per la traduzione! E capisco le intenzioni del tuo blog, è vero che la rete è internazionale. È ammirevole potere parlare varie lingue.
fabio r. ha detto…
Grazie a Maria per la visita ed il commento.
Auguri di un felice 2008!!

Post più popolari