Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

martedì 21 ottobre 2008

Komm in den totgesagten Park

Komm in den totgesagten park und schau:
Der schimmer ferner lächelnder gestade,
Der reinen wolken unverhofftes blau
Erhellt die weiher und die bunten pfade.
Dort nimm das tiefe gelb, das weiche grau
Von birken und von buchs, der wind ist lau,
Die späten rosen welkten noch nicht ganz,
Erlese küsse sie und flicht den kranz,
Vergiss auch diese lezten astern nicht,
Den purpur um die ranken wilder reben
Und auch was übrig blieb von grünem leben
Verwinde leicht im herbstlichen gesicht.


Vieni nel parco, che chiamano morto e guarda:
la luce di coste lontane e sorridenti,
il blu inatteso di nuvole pulite
illumina i laghi ed i sentieri colorati.
Là prendi il giallo profondo, il morbido grigio
delle betulle e del bosco, il vento è tiepido.
le tardive rose non sono ancora appassite,
baciale dolcemente e fanne una ghirlanda.
Non dimenticare nemmeno questi ultimi asteri,
il color porpora attorno alle snelle viti selvatiche
ed anche ciò che è rimasto della verde vita,
sfugge leggero, con viso d'autunno.

(Stefan George - traduzione di Fabio Ronci)

11 commenti:

fabio r. ha detto...

p.s. una bella poesia e' x tutti, anche se c'è una dedica occulta...

Silvia ha detto...

Uhhhhh, che bella poesia!!!!!! Grazie della traduzione, soprattutto!!!!!!

;-)

Dedica occulta??? Ahhhhhhh....

;-)

María ha detto...

Tante grazie!!
Un po d'aria fresca in questo giorno agitato. Bellissima.

Bacio.

alfie ha detto...

dedica occulta???quale???

Maria Rita ha detto...

che versi meravigliosi... a chi saranno dedicati? Mah...
Comunque sia, questa poesia mi ha fatto un po' volare con la mente... ho pensato alla mia casetta in montagna... immersa nel bosco... ai meravigliosi colori che la natura assume in questo periodo... verde, rosso, giallo... al profumo della terra bagnata... alla brezza mattutina... al vento fresco della sera... l'autunno è veramente stupendo... e, forse, lo preferisco anche alla primavera.

Baol ha detto...

Ciaooooooooo.......

Inenarrabile ha detto...

Che poetico Fabio! Buonanotte, ti auguro che le arrivino le tue parole :)

NADIA ha detto...

hola grazie per i versi veramente belli!!!
ma per chi saranno?????
un besito!!!!

Prisma "TBFKA MusEum" ha detto...

Che bella poesia, quasi quasi mi riconcilia con l'autunno... Grazie per averla tradotta.

Sergio ha detto...

Complimenti per la traduzione.

Una curiosità: "bosco" per Buchs (bosso) è una svista o una licenza?

Sergio

Un appassionato di poesia e di George

fabio r. ha detto...

@sergio: refuso, sorry! bosso!