Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

domenica 28 dicembre 2008

Neve

Sorpresa mattutina, anzi soprese (2) sebbene di una sorpresa avrei fatto volentieri a meno...
La prima (non gradita) l'arrivo dell'influenza, forse...vabbè, i sintomi sono sempre quelli, e il mio personale contatore Geiger e il mal di gola.


La mia gola è - semplicemente - straordinaria nel diagnosticare l'arrivo di ogni malattia, un vero e proprio Radar pronto ad avvisarmi che dovrò alzare bandiera bianca...

Io provo a spedire subito la cavalleria (antibiotici) fanteria leggera (aspirina) e quella pesante (Tachipirina, ma solo dopo Caporetto, extrema ratio..) ma il nemico è forte, già lo sento....

Prefiguro una fine d'anno allettante, nel senso che dovrò mettersi a letto... Degna conclusione di un anno bisesitile!



Seconda sopresa: nevica! Contro ogni previsione, visto che qui in bassa collina (220 metri) la bianca signora invernale si mostra raramente, e quando lo fa tutti i bambini (ma anche gli adulti, dai..) corrono verso la Rocca, il castello, con improvvisati slittini da collina. Poi armati di palle di neve inizia la battaglia tra terzieri. Proprio come nel famoso affresco del Buonconsiglio a Trento... Retaggio medievale!


Trento - castello del Buonconsiglio


Certo, ci sono eccezioni: la famosa nevicata del 56, mitizzata dai nostri genitori, e dalla musica.


Narni: la nevicata del '56


E' straordinario come la Neve attutisca tutti i rumori della città. I vicoli, le piazze, le strette scale che portano al castello e quelle che scendono alla fontana. Sembra che improvvisamente qualcuno abbia abbassato il volume della vita in paese; persino i miei gatti curiosi, dopo il primo, stupito, impatto con il manto soffice e bianco, ora sono in silenzio, accovacciati al caldo, in casa.



Il giardinetto di fonte allo studio, dove i gatti vorrebbero andare...

Solo di tanto in tanto gettano lo sguardo felino fuori dalla finestra, ma tutto quel bianco suscita in loro un sentimento di smarrimento invernale...allora rinunciano all'impresa, non prima però di aver zompettato allarmati nella neve ed essere rientrati in casa scrollandosi i fiocchi dal pelo!


La neve si posa lungo le scale che portano alla Rocca

Beh, è la neve baby, e tu non puoi farci nulla!


Il Convento di San Cassiano, di fronte alla città

15 commenti:

fiordisale ha detto...

Una delle cose più (stra)bellissime delle vacanze di Natale è poter "perdere" il proprio tempo come meglio ci pare, magari scorrazzando di link in link ed inciampando, come è capitato e capita a me, in blog completamente sconosciuti. Ed allora riscatta la molla per cui tanto tempo prima si era cominciato questo affascinante viaggio sospeso tra il virtuale e il reale.
Bello il tuo mondo, mi è piaciuto entrarci piano, leggerti con calma, come cercando di assaporare gusti ed aromi lontani o semplicemente lontani nel tempo.
Ti seguirò, tempo permettendo, perché sono stata davvero bene (e stavolta i ringraziamenti cuccateli tu!)
Auguri per un anno nuovo di zecca per te e per il blog :-)

NADIA ha detto...

holaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!

Per prima cosa auguri per il tuo mal di gola, tranquillo che ti sto seguendo a ruota, sai quel pizzicore che sale dalla gola fino all'orecchio, ce l'ho AZZ!!! non mi fa piacere!!!!

secondo; io che speranzosa mi sono affacciata alla finestrain cerca di un barlume di neve...NIENTE!!!
qui piovillica, fa un freddo cane,(chiedo scusa alla razza canina), il paesino di fronte casa mia è completamente sparito, ieri c'era una spolverata di neve su Monte Gennaro, ma non demordo e aspetto!!!!

Un abbraccio influenzato!!!!
un besito speranzoso!!!!

Suysan ha detto...

la neve che avevi messo nel tuo blog è stata premonitrice...comunque è bello il natale innevato..sarà che a Roma non si vede mai!!!!

giulia ha detto...

Che fortuna, io adoro la neve! Mi piacerebbe tanto vivere in una città dove nevica spesso!

stella ha detto...

Ciao Fabio r. sono venuta da te attraverso Suysan.

Scrivi molto bene e piacevolmente spiritoso.

Belle anche le tue foto.

Ti auguro una pronta guarigione.

A presto!

Inenarrabile ha detto...

Fabio con questo aspetto il tuo blog è così delicato da trasmettermi serenità, e le immagini che hai inserito in questo post sono stupende.

Buona serata.

María ha detto...

La neeeveee ... che bellezza. Mai l'ho vista. Un giornata ideale per stare nel letto, leggendo.
Le fotografie sono bellissime Fabio.


Guarisci presto!

Un abbraccio.

Penny Lane ha detto...

Spero che le truppe alleate che hai sguinzagliato dietro ai cattivoni riescano nella loro missione: per ora, sii gatto come i tuoi mici e goditi il calduccio e lo spettacolo di questi giorni.
Guarisci presto e torna a far casino con noi, please! :D

XPX ha detto...

Da me è dura vedere la neve ...

Camu ha detto...

Mi spiace per la tua ugola....io ho già dato e prima di arrivare alla tachipirina ho provato di tutto..in particolare il tutto erboristico!!!!!sembravo Mago Merlino alle prese con le sue pozioni!!!!...poi mi sono arresa e son passata al chimico!!!!!
Oooooh almeno la neve ce la dividiamo un po'...noi valsusini quest'anno ne abbiamo in abbondanza!!!!giusto 5 minuti fa ha ricominciato...da casa mia si vede la Sacra di San Michele illuminata e sfocata dalla neve che scende e direi che lo spettacolo è notevole!!!!fa molto Nome della Rosa!!!!
ps:merita una visita per chi non l'ha mai vista

AndreA ha detto...

Intanto auguri per la pronta guarigione...ti voglio in piedi per i bagordi della notte del 31 eh!!!
:-))))

Poi...ma lo sai che mi hai dato lo spunto per un FNTSC??
Sarà il primo dell'anno prossimo!!! :-)))

Un abbraccio guaritore... ;-)

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ ha detto...

Mi dispiace per il malanno ma quale momento migliore starsene a letto al calduccio quando fuori nevica?
Aspettando il 2009 ti lascio un caro saluto di buone feste.
Buon Fine Anno Sisifo

fabio r. ha detto...

@tuti: grazie per la solidarietà francescana! la situazione evolve: la neve non c'è più (è stato un attimo) ma il freddo persiste.
Il mio stato fisico generale tende invece al peggio...temo...
i sintomi si allineano come in un romanzo di dan Brown, dolo che alla fine del libro non avrò trovato il san graal - temo - ma l'influenza..
Vedremo come proced tra oggi e domani ma mi prefiguro un san silvestro casalingo ed allettato. :-(

Neverland ha detto...

mi spiace tu stia male.ti auguro di guarire presto.un caro saluto.

fiordisale ha detto...

va meglio? devo portarti il guanto? (sono sicura che capirai ;-))