Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

giovedì 7 maggio 2009

La poesia ci salverà ! !

Ebbene sì, di fonte allo sfascio culturale, istituzionale, morale e politico di questi giorni, non posso che rifugirami nel bello per eccellenza: la POESIA !!!

Ne ho piene le tasche di veline - velone - maiali (di Arcore, con febbre e no), disegni di legge quasi neonazisti, revisionismo alla Dell'Utri e tutto il ciarpame dell'italietta presente.

Allora riscopro i classici, e voglio condivedere questo alito di amore e libertà con voi, amici miei, bisognosi di aria pulita come me (credo) e vi dedico questa crestomanzia di versi immortali da uno dei poeti contemporanei più importanti, degno del Nobel al pari di Luzi (che l'ha mancato..) o Montale. A voi il piacere della lettura.

Ho sfiorato il tuo viso ho sfiorato il tuo seno ho sfiorato i tuoi fianchi CAZZO che mira di merda!!!

La vedi la Luna?... la prenderei e ne farei un diadema per te... Le vedi le stelle?... le prenderei e ne farei degli orecchini per te... Vedi quei pianeti?... li prenderei e ne farei una collana di perle per te... Me la dai o devo sfasciare tutto l'universo!!!

passano i minuti e tu non arrivi passano le ore e tu non arrivi, passano i mesi e tu non arrivi mmmmm ho trovato un bel nascondiglio

Relazioni di sangue Silenziosa, entri nella mia camera, palpi il mio corpo nudo, finché trovi il posto più dolce e invitante, e cominci a succhiare. Zanzara di merda...!

Dove sei? Amore, tu, presente del presente, dove sei? Non sei qui. Tu, freschezza della notte, dove sei? Non sei qui. Tu, calore del mio cuore, dove sei? Non sei qui... Vabbè, anche stanotte andrò a puttane!

Sole Nel mondo la povertà aumenta di continuo, ma domani il sole sorgerà anco ra. Nel mondo, le guerre mietono vittime, ma domani il sole sorgerà ancora. Nel mondo, la fame di ricchezza distrugge ogni cosa, ma domani il sole s orgerà ancora. Nel mondo... Certo che il sole se ne sbatte i coglioni di quel che accad e nel mondo!

Abbiamo analizzato le prospettive intrinseche della nostra storia. Abbiamo messo a fuoco le ragioni ataviche del tuo IO, del mio IO e del nostro NOI. Abbiamo motivato le reciproche intenzioni per il conseguimento della nostra felicità. Poi è logico che viene tardi e non si scopa, eh!

Non piangere cara e cerca di capire mi piace quando mi accarezzi il collo adoro sentire i tuoi buffetti sulle guance bellissimo quando mi copri gli occhi e mi chiedi chi sono però cazzo, quando guido non mi devi rompere i coglioni!!!

E' stato un attimo: ci siamo guardati e dopo mezz'ora eravamo gia' a letto. Io nel mio, lei nel suo. -

Vedo. Vedo un camoscio e gli stambecchi saltare e un'aquila vola in alto e le marmotte zampettano circospette amore, sei sicura che di qui si va a Rimini?

Quando parli lasci il segno quando ridi lasci il segno con lo sguardo lasci il segno caro il mio Zorro, hai rotto i coglioni!

Suonai. Lei mi apri' con un sorriso. Non e' facile, provate voi.

(Flavio Oreglio)

8 commenti:

giulia ha detto...

Oddio, non le sentivo da un sacco di anni! Belle!

Baol ha detto...

Fantastiche!

dioniso ha detto...

il mio oscar personale lo assegno alla prima.

la signora in rosso ha detto...

Mi fanno morire dal ridere. Oreglio è unico!
buona notte

koala ha detto...

Meno male che ci resta solo da ridere in tutte queste tristezze e squallori quotidiani, Grazie Fabio.
Così poetiche...
Baci

Prisma "TBFKA MusEum" ha detto...

Ahahaha! Mitico Oreglio. Ne ho riconosciuto subito l'acutezza e la profondità.

amatamari ha detto...

Grazie, ci voleva!
:-)

fabio r. ha detto...

@giulia: un classico rimane un classico, no?
@Baol: non male...non male... :-)
@Dioniso: io adoro anche l'ultima, molto ermetica!
@Signorainrosso: beh, vista l'ora della mia risposta: Buon Giorno!
@Koala: si ride per non piangere...
@Prisma: già, inconfondibile!
@amatamari: ma grazie a te!!