Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

venerdì 25 settembre 2009

Intermezzo infantile

Nel periodo di crisi (c'è grossa crisi, veramente, hai voglia a pregare Quelo...) che attraversa l'istruzione italica, io sono - come molti colleghi - nell'occhio del ciclone: dopo due settimane dal suono della campanella ancora a mezzo servizio, con l'insicurezza della prossima sede che mi attende per l'A.S. ed allora si fa di necessità virtù.
Per puri motivi economici ho accettato di affiancare alle mie consuete ore di insegnamento precario liceale anche 3 ore di insegnamento di lingua inglese alle Elementari!!!!
Il tutto per arrotondare il misero stipendio of course, visto che non ho una vera vocazione, né tanto meno esperienza nel ramo, dopo anni di scuole superiori e/o medie...
Dovete sapere che io (per mole, memoria e per tendenza) sono come gli elefanti che temono i topolini: per me più sono piccoli è peggio è...
Ho già problemi con i primamediani, figurarci con una Quarta elementare!!
Vivo nel terrore: i bambini sono un po' disorientati: mi chiamano maestro, a volte professore (perché lo sentono in giro..) una piccola peste alta 90 cm addirittura oggi mamma, per poi scusarsi dopo lo sguardo killer del sottoscritto.. Andiamo bene!
L'inglese a questi livelli è cantato, disegnato, urlato (spesso), gesticolato, quasi mai parlato o scritto.... Io leggo un po' dei loro libri e mi sento un idiota completo.... ma loro niente. Loro sono lì, indifferenti, chiassosi, sporchi (ma quanto si sporcano i bambini??) e quando non bisticciano piangono, poi smettono di piangere e corrono come lemuri nel deserto (immagino ovviamente che i lemuri corrano nel deserto, non li ho mai visti..) e poi si schiantano in qualche angolo pericoloso della classe...
Sto perdendo tutte le mie certezze intellettuali, diciamo rischio di regredire più del solito... Speriamo che almeno ne valga la pena almeno un po'.
Comunque...
HELP !!! Voglio uscireeeee!!!!!!!!

26 commenti:

rom ha detto...

Ma il bambino la cui foto hai scelto a rappresentarti, in apertura di blog, nei commenti sugli altri blog, chi è?
Parla inglese?
:-)

Chico ha detto...

Coraggio Fabio. Se fai breccia nei loro cuori a quell'età poi non ti dimenticano più fino alla tomba...
Se ti può sollevare, mentre leggevo il tuo post stavo male io per te: geteiltes Leid ist halbes Leid :-)

Ipazia ha detto...

:-)) fai morire!
se vuoi, abituata come sono a una piccola teppista di sette anni e mezzo, qualche dritta te la posso dare. Comunque, sono meno tremendi di quel che sembra, quando ci hai preso la mano, ti potresti persino divertire.

Fabrizio Cariani ha detto...

dai dai, c'e' un amico di angeline che e' culturista e l'unico posto che e' risuscito a trovare e' stato da insegnante di prima elementare!!!

Fabrizio Cariani ha detto...

...questo in America, comunque era per dire, che proprio tutti, persino i culturisti, possono trovarsi di fronte alla platea dei bart simpson!

buona fortuna.

maria rosaria ha detto...

ho ancora qualche incubo da strascico vacanze con i nipoti. se sono maschi sono anche peggio. comunque con un po' di pazienza ci si può divertire, ho insegnato anch'io.
bacio e in bocca al lupo!

Ornella ha detto...

A questo punto la tua predilezione per gli animali aumenterà a dismisura!
Senti Fabio, io penso che questi bambini abbiano avuto una fortuna enorme ad avere te come insegnante e tu devi essere consapevole che puoi far loro un regalo prezioso: farli appassionare allo studio della lingua inglese. Guarda che non sto esagerando, quando sono così piccoli sono delle spugne e si entusiasmano facilmente. Prendila come una missione sociale! Ma dove se ne trovano insegnanti preparati come te! Non sentirti sminuito per il fatto che hai a che fare con bambini delle elementari, tu stai gettando le basi della loro cultura e le basi, credi a me, sono fondamentali per il prosieguo del loro iter scolastico. Sai quanti liceali non sono stati più in grado di colmare le loro lacune grammaticali o in matematica per il solo fatto di non aver appreso quelle strutture di base alle elementari? Io ho insegnato alle medie eppure ritengo che la riuscita scolastica di un ragazzo dipenda soprattutto da quali insegnanti ha avuto alle elementari. Se è stato seminato bene lì, non resta altro che curare bene il germoglio e poi la pianta. Buona fortuna, comunque.

Bastian Cuntrari ha detto...

Mio eroe!!
A me le piccole pesti (cui non devo insegnare nulla, ma che sono magari semplicemente in visita con genitori/nonni che ancora non hanno capìto la mia fobia) terrorizzano anche solo per 15 minuti... Figurarsi per un'ora!
Tiremm' innanz'!!!

Suysan ha detto...

Butta tutto sul gioco e vedrai che li ammalierai....io insegnavo ai bambini e non mi sarei mai sognata di andare in una scuoal media o addirittura in un liceo, quelli si che mi terrorizzavano

modesty ha detto...

...i bambini assorbono tutto come le spugne. anche la tua pazienza e il tuo saper ragionare.
non gliene frega niente a loro.
ti prosciugano.
se sei fortunato fai breccia in uno o due di loro.
credo che sia questa la cosa più difficile da ammettere quando si insegna: la massa fa paura ed è insopportabile, ma in mezzo ci stanno pochi che ti mangiano il cuore per quanto sono persone eccezionali.
ho sempre pensato che sia il dovere di ogni insegnante a dare a tutti la stessa attenzione in quanto all'insegnamento, ma che sia anche il suo sacrossanto diritto di affezionarsi solo a pochi eletti.

wenn du eine leibwächterin brauchst....ich kann ganz schön böse gucken!

love, mod

palbi ha detto...

l'e' dura! Consiglio spassionato: so che non e' il massimo della vita ma con le lezioni private e le ripetizioni un po' di soldi si tirano su facilmente. L'elenco dei contro e' lungo ma alla fine bisogna cercare di arrangiarsi

adblues ha detto...

In bocca al lupo!
(mi hai fatto venire in mente Schwartzy in "Un poliziotto alle elementari")...

In ogni caso, considerala una missione: l'insegnante d'inglese che mia nipote aveva alle elementari era una cagna talmente ignorante che mi toccava correggerle le correzioni...
Inutile dire che mia nipote da lei non ha imparato proprio niente.

---Alex

amatamari© ha detto...

Mi piacerebbe vederti in azione...
:-)

LEA ha detto...

io sono in ruolo alle elementari e ad insegnare inglese mi ci hanno costretto malgrato non ne sia competente! Si, il governo vuole eliminare le insegnanti specialiste, che quanto meno erano più preparate di noi, per affidare all'insegnante di classe con un misero corsetto abilitante l'insegnamento della lingua straniera! nessuna di noi si sente all'altezza ma così è......
Per te posso comprendere non sia un passaggio facile ma, consiglio, prendilo anche tu come un gioco(serio)e vedrai che l'anno se ne volerà velocemente! Un saluto

Mokorrigan ha detto...

Forza e coraggio, Fabio. Condivido con te le fobie elefantesche... ma tieni duro e vedrai che ce la farai. Io penso che con i tagli al FUS (mi hanno ridotto il contratto a 6 mesi) tra poco entrerò pure io nelle folte schiere dei precari, e penso che una domandina nella scuola non me la toglierà nessuno... (mia mamma ha insegnato per 30 anni... e mia nonna idem... sarà destino??) Intanto in bocca al lupo per le tue piccole pesti, e ricorda sempre che THE CAT IS ON THE TABLE... il cane se lo stà a magnà!!! Baci

fabio r. ha detto...

@rom: eheheh... era un bambino che già così piccolo voleva parlare le lingue, pensa un po'!
@Chico: e vabbè... accontentiamoci di halbes Leid!
@Ipazia: sepro in un miglioramento allora!
@Fabrizio: quasi quasi vengo lì, non per fare il culturista (nun c'ho er fisico..) ma per fare qcs!
@mariarosaria: crepi il pupo e pure cappuccetto rosso va!

fabio r. ha detto...

@Ornella: grazie per i saggi consigli, speriamo bene!
@BC: a me un'ora lì sembra una giornata... bbrrrr..
@Suysan; io al liceo (persino all'università) sono abituato, sono i piccoli che ancora mi terrorizzano!
@Suysan: della serie colpirne cento per educarne uno, se va bene? p.s. io le facce cattive non so farle!
@Palbi: grazie, faccio anche quello volendo e nei ritagli di tempo..
@Alex: Schwarzy era venuto in menta anche a me, Misa che domani mi porto un fischietto anch'io!
@amatamari: meglio di no, credimi!
@Lea: di ruolo? what's "di ruolo?" scusa ma non conosco la parola... :-)
@Mokorrigan: anche tu nel tunnel dei tagli eh? bene, bene.. bel futuro che ci attende cara mia!Kisses

ziamaina ha detto...

Concordo con Ornella, insegnare ai bambini che sono ancora in tempo per imparare non dev'essere frustrante, ma gratificante.
E lo dico proprio io che, ieri, per la prima volta nella mia vita e SOLO perché si trattava di farla avvicinare ad una delle micie della colonia (Flora), ho preso per la manina una bambina e l'ho guidata verso la gatta, la quale, per tutta risposta, pur giocando, ha graffiato ME (che, però, ero psicologicamente preparata) e non la bambina, che se no sarebbe rimasta traumatizzata a vita (noi gattare abbiamo tutto l'interesse a diffondere l'amore per gli animali tra i più piccoli, ché i più grandi, ahimè, sono irrecuperabili in tutti i sensi!!!).
Inoltre sappi che, tra le persone della mia vita che ricordo come "pietre miliari" c'è anche il mio maestro delle elementari, quindi...
Sentiti orgoglioso :-)

AndreA ha detto...

Prossima esperienza un ASILO??

:)


A presto!

P.S. Si, i Lemuri son anche più veloci dei ghepardi ... XD

Baol ha detto...

Non so se siano peggio i bambini delle elementari o quelli delle medie...magari a quell'età non sono ancora del tutto rovinati...

Ciao fratello, sappi che hai il mio appoggio

Moky ha detto...

Se non hai mai sentito parlare dei libri di Dr. Seuss, te li consiglio... tutti in rima e poi i bambini magari hanno visto i film "The cat in the hat" (con mike Myers), "The Grinch" (con Jim Carrey) e "Horton hears a Who"...

Sai, cosi' piccoli hanno un'attenzione cortissima.

Quando insegnavano ai miei piccoli spagnolo (in NJ, qui tutti i programmi extra sono stati tagliati), tornavano a casa cantando canzoncine... puoi sempre provare con le canzoni di Bruce... ;)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Durissima!!!! Però alle elementari sono ancora simpatici ed accessibili. Certo magari più casinisti ma meno irriugardosi o provovatori come può essere forse a volte alle medie. Cmq forza che anche il Rockdichter ti é solidale LOL!

Ciao Fabio!
Daniele il Rockdichter

María ha detto...

Ti capisco bene, anch'io ho insegnato agli elementari e veramente non mi sentivo capace. Con loro e necessario tutta la didattica e la pedagogia. È un vero sfido.

So che lo stai facendo bene. Solo sei un po impaurito.I piccolini non mangiano agli insegnanti (o forse si).Mmmm!!


Un bacio.

María ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Simo ha detto...

Che ridere questo post! Io invece trovo un´idea bellissima quella di insegnare inglese alle elementari, secondo me quando ti sarai abituato ti piacerá!;) Ho dei ricordi meravigliosi delle lezioni di inglese in quarta,e a dir la veritá, piú belli e vividi di quelli delle medie e forse pure delle superiori!Vai che ce la fai!

Yuki ha detto...

Mi associo ad amatamari! Piazza la videocamera in classe e poi posta qui ahahahaha!

Grande Fabio! Faccio il tifo per te. Vedrai, riuscirai a vincere il cuore di quei marmocchi! :D