Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

giovedì 10 settembre 2009

Pensieri Felini Notturni

Per queste cose considero la mia gatta Cipolla. di Giovanni Raboni
Per queste cose considero la mia gatta Cipolla.
Perché per prima cosa si guarda le zampe per vedere se sono pulite. 
Per seconda cosa solleva le zampe per pulirle. 
Per terza cosa si stira. 
Per quarta cosa si affila le zampe su un legno. 
Per quinta cosa si lava.
Per sesta cosa si rotola.
Per settima cosa si spulcia.
Per ottavo cosa si strofina allo stipite.
Per nona cosa si guarda in su aspettando istruzioni. 
Per decima cosa va a cercarsi da mangiare.
Perché neutralizza il diavolo, che è la morte, dandosi da fare con la vita.  
Dedicata  all'unico, fedele, amore della mia vita: la mia Madame. 
Trovata sporca, affamata, in un secchio dell'immondizia in questi giorni settembrini, 
ormai 17 anni fà, e Lei è ancora al mio fianco. 
Io e Lei abbiamo un patto segreto...

22 commenti:

ziamaina ha detto...

Già, "fedele, amore": alla faccia di quelli che, non conoscendo davvero i gatti, hanno la pretesa di giudicarli infidi ed opportunisti.
Buona giornata gattosa :-)

Ornella ha detto...

Sì, va bene, però permettimi di dirti che mi fa tristezza sentirti affermare che una gatta è l'unico grande amore della tua vita!

Bastian Cuntrari ha detto...

Un patto segreto??
Mubble...mubble...
Vi grattate sulla testa a vicenda?
Vi scambiate il cibo, e Madame mangia pastasciutta e tu i croccantini?
Mica ci puoi lasciare con il fiato in sospeso, Fabio!

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Ti dico francamente che avresti tanto bisogno di paternità: queste tue attenzioni così meticolose fanno pensare che avresti tanto da dare a un piccolo esserino della tua stessa specie, ben di più di quello che si può, con tutto l'impegno, dare a un gatto. Su, un po' di coraggio, la vita ci impone degli impegni rischiosi!

ziamaina ha detto...

Mi permetto di commentare, in attesa della risposta del "padrone di casa" che non c'è nulla di male nell'amare un animale, visto che, invece, nell'amare gli umani, si rischia spesso (se non sempre) di restare fregati o anche peggio.
Quanto alla paternità, caro Vincenzo, non tutti siamo fatti per avere figli o per fare i genitori: ci sono molte persone il cui "progetto dell'anima" non prevede affatto di essere padre o madre e tuttavia ci sono strade che si possono scegliere con altrettanta serenità, senza che questo comporti essere "inferiori" ad altri che hanno compiuto scelte diverse.
E, a mio parere, la vera tristezza, cara Ornella, nasce semmai dal fatto che sia molto difficile trovare un "grande amore" nella propria vita; spesso perché nessuno ci insegna (ne so qualcosa) che l'amore va cercato innanzitutto dentro di noi e solo dopo, se avremo fortuna ed umiltà, potremo forse incontrarlo e riconoscerlo anche in qualcun altro incrociato nel nostro cammino terreno e terrestre.

Vincenzo Cucinotta ha detto...

@ziamaina
Ma scusami, dove ho detto "inferiore"? Devo dirti che trovo spiacevole che mi si mettano in bocca parole che non ho pronunciato. A me sembra piuttosto come se tu avessi la coda di paglia... :-D

fabio r. ha detto...

Ziamaina (da gattofila militante) parla quasi con la mia voce qui... Comunque vorrei chiarire ad Ornella che l'amore di cui parlo è - come scrivo - l'unico FEDELE of course! Le persone e gli amori sono venuti e sono andati nella mia vita, come per ogni persona penso, ma lei è il mio testimone, ed escludendo la famiglia, sicuramente è l'essere vivente con cui ho condiviso più anni insieme!
Lo dico sempre: sono sinceramente un solitario, tendente alla misantropia, è vero, ma ho amici e parenti che amo, è naturale. Madame però è una sintesi perfetta di un rapporto durevole, ecco!
Per quel che riguarda il caldo invito di Vincenzo posso solo rispondere che nella vita nulla è escluso a priori, ma dopo un tot di tempo passato tra bimbi, ragazzi, pubescenti, studenti di altri a scuola ed in università, penso di aver capito di non essere portato ad averne di miei!
@BC: un altro terribile segreto che terrò per me!! ahahah!!

Ornella ha detto...

Forse perchè, pur rispettandoli, non ho mai provato un amore così "totalizzante" nei confronti di un animale, ribadisco caro Fabio che mi immalinconisce che tu non abbia l'opportunità di vivere con un essere umano la sintesi perfetta. Anch'io come Vincenzo credo (forse perchè siamo genitori)che nessun amore sia paragonabile a quello che si prova per un cucciolo d'uomo. Ma, Ziamaina non mi fraintendere, non considero nessuno inferiore, sono appunto scelte di vita o casi della vita.

ziamaina ha detto...

Con il permesso di Fabio, che ringrazio per avermi definita (e ne sono molto fiera) "gattofila militante" vorrei precisare a Vincenzo (e anche ad Ornella che mi ha battuta sul tempo nel commentare :-) che la parola "inferiore" non s'intendeva a lui accreditata, visto che, pur avendo io parecchi difetti, non ho certamente quello di mettere in bocca ad altri niente che non sia specificamente richiesto: men che meno parole che non siano state né pronunciate, né scritte.
Ho, invece, usato quel termine perché è così che, purtroppo, la maggior parte dei senza cuore ed incivili che abitano questo povero pianeta giudica noi animalisti; sarebbe interessante capire perché, ma mi rendo conto che, non avendo nulla di cui vergognarmi, ma anzi, molto di cui andare fiera, sarebbe fatica sprecata.
E mi spiace contraddirti anche per quanto riguarda la "coda di paglia", visto che, caso mai, è "di gatto" :-)
Per il resto ha già risposto Fabio e, pur non conoscendolo, se non attraverso quello che ci scriviamo, sono perfettamente d'accordo con lui.
Per fortuna, nonostante ciò che sostiene qualcuno, questo è ancora un paese dove si possono avere delle opinioni.
L'importante è manifestarle con civiltà: proprio come avviene qui.
Baci ai mici ed a tutti i loro a-mici catofili =^_^=

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

E' un amore!!!! Poesia per l'anniversario allora :-)))

Ciao
Daniele il Rockdichter

modesty ha detto...

Fabio, mein kleiner Dichter, NON avere figli e NON amare in particolar modo il genere umano (misantropo) NON è un difetto. ma un pregio.
è un pregio per il semplice fatto che tu, più di tanti altri che leggo qui e altrove, hai le idee chiare su te stesso. avere le idee chiare non sognifica che non ne sofri ognitanto.

e allora una gatta di 17 anni, con la sua saggezza, non solo ti consola. ma ti è grata per avere data a lei la precedenza affettiva.

love, mod

Lara ha detto...

Per 13 anni ho amato una cagnolina fantastica che non voglio dimenticare anche se a dicembre se n'è andata ed io proprio ora ne abbia adottata un'altra, per toglierla dal canile. Le amo entrambe, una - la mia grandissima amica, dopo 13 anni di convivenza è tuttora nel mio cuore e non voglio che se ne vada. L'altra, piccolina, chissà quali traumi e violenze ha subito e riempe di tenerezza. Ma quanto sanno amare gli animali! Non c'è amico che tenga, nessuno sa dare nè ricevere come un gatto o un cane.
Ciao Fabio, ciao a tutti,
Lara

ziamaina ha detto...

Grazie Mod e grazie Lara, per la comprensione :-)
E scusa, Fabio, se mi faccio gli affari miei, passando di qui ;-)
Baciotti a Madame e a tutti i tuoi micioni...

modesty ha detto...

zia....non ho particolare comprensione per te in veste di animalista. e non mi riferivo a te in questo caso.
di solito gli animalisti sono sopra le righe e manifestano le proprie idee in maniera cosi ossessamente (come tutti i radicali: tipi gli anti-abortisti) che fatico a prendere sul serio la vostra causa.

prima viene l'essere umano.
amo la carne al sangue.
e non amo particolarmente gli animali.
anche se ne possiedo.

...solo per dovere di cronaca, eh?!

:) love, mod

Ornella ha detto...

Help!Mod aiutami a capire il tuo pensiero. Ieri asserivi che è un pregio NON amare particolarmente il genere umano e condividevi in pieno il fatto che Fabio desse la precedenza affettiva alla sua adorata gatta, oggi affermi che, per carità, l'essere umano deve essere sempre al primo posto!
Come ho detto, per me non si possono paragonare questi due tipi di sentimento. Vedere un gattino abbandonato mi commuove e mi adopero perchè qualcuno se ne prenda cura, ma vedere un bambino sofferente la fame, con gli occhietti piene di mosche, ebbè gente, quello mi squarcia il cuore!
Ognuno è libero, per carità, di amare chi vuole e come vuole, però certi eccessi di alcuni animalisti sono, per me, davvero irritanti. Ci sono alcuni che spendono e spandono per i loro pets e poi casomai si rincrescono di fare l'elemosina al poveraccio in mezzo alla strada. Ecco, un po'di equilibrio non guasterebbe. Amen!

Lara ha detto...

Cara Mod. unisco la mia perplessità a quella di Ornella :D
E tu Fabio scusa se stiamo trasformando il tuo blog in un forum.
Ma le etichette sono pesanti da sopportare: amare gli animali non significa fare scalette di precedenze :D , tanto meno essere animalisti fanatici.
Ciao,
Lara

modesty ha detto...

care ragazze, mica dicevo che VOI siete questo e quell'altro...non mi permetterei mai. ho risposto alla zia (di cui per altro apprezzo il modo di esporre i suoi ragionamenti)
:)
non mi sembrava giusto però che la zia mi ringraziasse per qualcosa che non avevo fatto. difenderla in veste di animalista. io difendevo solo la scelta di fabio di optare per gatto invece di un figlio.

tutto lì. e ora porto fuori i cani.

ziamaina ha detto...

Ornella, Lara e Modesty, facciamo così: venite a trovarmi, se vi va, così facciamo quattro chiacchiere e non disturbiamo il padrone di casa ;-)
E comunque, Mod, ti ringraziavo, appunto, per saper capire il punto di vista di Fabio ed ora anche per l'apprezzamento stilistico dei miei ragionamenti, mi fa schifo la carne al sangue (indipendentemente dall'amore per gli animali) e non capisco (ma mi adeguo) come tu possa avere dei cani, se non li ami particolarmente; invece ringraziavo Lara per condividere il mio 'afflato' animalista, senza, appunto, dover per forza essere una fanatica.
Tra l'altro non penso di poter esser definita una radical-animalista, tant'è che, dopo aver bazzicato nella LAV per un certo periodo, ne sono uscita, poiché ho capito che ciò che conta sono i fatti e non le parole.
E scusate la banale, ma innegabile, verità.
Credo, invece, profondamente che il rispetto sia dovuto ad OGNI essere vivente, compresi gli animali, che, secondo il mio modo di vedere e sentire la vita, hanno molta più importanza che per altri.
Purtroppo non tutti la pensano così.
Ma se fosse solo una questione d'opinione, sarebbe il meno.
Lo schifo è che da un lato c'è chi ama e difende gli animali contro tutto e tutti: dall'altro chi li maltratta e li abbandona, e non paga neanche per il barbaro modo in cui si comporta.
Hai ragione, Ornella: non c'è equilibrio. Non ce n'è proprio... :-\

modesty ha detto...

ci sto.

Angel ha detto...

Che dirti!
I gatti...
Senza non saprei vivere.

desaparecida ha detto...

Che aggiungere?
Non potrei vivere senza nemmeno io!

Capisco quanto gli animali riempiano la vita e diano tanto.

Un bacio misantropo....un bacio felino! ;)

Moky ha detto...

Mi hai fatto venire in mente quando, in seconda media, Chris ha dovuto fare il resoconto della giornata di una "persona" a sua scelta... e ha scelto ovviamente Jack (his brother from a different mother).
... roba da crepare da ridere, perche' il resoconto era:
2:35pm sleeps
2:37 stretches
2:40 wakes up, grooms himself
2:42 sleeps

etc. etc finche' non e' andato a letto...

Vorrei tanto essere un gatto...