Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

domenica 18 ottobre 2009

S.P.Q.A.

...ovvero, rifacendomi alla "glossa" di Asterix (che spiegava la sigla SPQR come: Sono Pazzi Questi Romani), Sono Pazzi Questi Americani !

Il massimo del trash e della fantasia kitsch però lo raggiungono proprio per Halloween; questo grosso carnevale fuori stagione, le cui nobili radici affondano nella memoria dei riti celtici (un argomento a me caro, a cui ho dedicato già precedentemente dei "post" colti...) oggi è definitivamente consegnato al cinema, al merchandising più sfrenato ed al circo delle maschere improbabili.

Tra queste ho scelto il fior da fiore solo per voi, miei cari amici virtuali: direttamente dal famoso sito Huffington Post, ecco alcuni orripilanti esempi:


Uomo Vagina

Il più grande spettacolo del mondo


un cavaliere indimenticabile (in inglese a Knight to remember, che gioca tra Knight=cavaliere e night=notte)

Sperm Man


L'uomo cellulare


No comment


Amore pecorino (?)



Carcerato nel settore dei maniaci sessuali

17 commenti:

Yuki ha detto...

ODDIOOOOOO! UAHAHAHAHAHAHA!

Mitico Fabio, sei riuscito a farmi ridere di gusto. Oggi ne ho proprio bisogno.

Un abbraccione!

Ornella ha detto...

Sei terribile! Allora non è vero che sei poi così affranto per i tuoi scolari "nanetti". Mi sa che sono loro che ti fanno venire il buonumore e la voglia di tanta goliardia, e non può che farmi un enorme piacere! A proposito, tu quali di quei travestimenti sceglieresti per Halloween?:D

giulia ha detto...

Della serie, complimenti per il buon gusto!

stella ha detto...

Perfetto, fabio...

Fai un salto sul mio blog dei premi?

modesty ha detto...

fabio...siamo in autunno....mica in primavera...e tu fai sta esposizione di falli goliardici...
che fu?!

:) love, mod

Andrea De Luca ha detto...

oddio!!!!!!!!!!!

Moky ha detto...

Ti assicuro che in 16 Halloween qui, di costumi cosi' non ne ho ancora visti... probabilmente perche' vivo in suburbia.... o in campagna...
e le feste di Halloween cui ho partecipato avevano sempre tanti bambini!!! :)

Neverland ha detto...

O MY GOD!!

Silvia ha detto...

Brrrrrrr... che orrore! Altro che pazzi, sono STUPIDI questi americani... i più stupidi del mondo, ne ho sempre più la conferma... brrrrrrrr....

;-)

Suysan ha detto...

Halloween è una delle poche cose che non invidio al popolo americano, sono contenta che qui da noi non abbia preso molto come festa

Baol ha detto...

Però quella di dracula è meravigliosa, mi ci vestirei 'sto halloween, ma la tizia dove si trova?

:D

fabio r. ha detto...

@tutti: e poi qui ho censurato le più 2ardite" ! se andate nel sito di huufington post ne vedrete alcune da brivido...
p.s. oggi ero do fronte ad un negozio gestito da cinesi (Cinecittà, bel nome no?) e la vetrina era piena di paccottiglia halloweenaina. ma i cinesi festeggiano halloween??

palbi ha detto...

ahaha vero, e la cosa + assurda e' vederli da Ricky's a 2 scaffali dai vestiti da coccinella o zorro!

palbi ha detto...

ps:

moky, eh eh devo confermare in pieno la veridicita' delle foto da bravo nyese

silvia, certo che sono stupidi, l'intero punto della festa in maschera e' fare un po' gli stupidi. Sara' mica una cosa brutta?

AndreA ha detto...

Da noi invece, (senza aspettare Hallo), si vestono in giacca e cravatta, radunandosi in alcuni palazzi al centro della Capitale, con i medesimi risultati. ;)

koala ha detto...

Grazie per le risate. Io, come Moky, vivo in campagna e queste cose da noi non si vedono molto!!!
Per quanto riguarda la stupidita' degli americani, io ne avrei mille da dire sugli italiani, senza parlare di halloween...cerchiamo di non generalizzare, per favore.
Bacini

ziamaina ha detto...

La cosa più triste di queste buffonate, importate in Italia senza un minimo di approfondimento, è che nessuno (o davvero pochi) conosce il VERO significato di Halloween, neanche tra gli americani.
E mi accorgo, con non poca inquietudine, che il mio commento "che amarezza"è ormai una triste consuetudine quotidiana.