Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

martedì 15 dicembre 2009

Mondnacht

Mondnacht
Es war, als hätt' der Himmel
Die Erde still geküsst,
Dass sie im Blütenschimmer
Von ihm nun träumen müsst.

Die Luft ging durch die Felder
Di Ähren wogten sach,
Es rauschten leis' die Felder,
So sternklar war die Nacht

Und meine Seel spannte
weit ihre Flügel aus,
Flog durch die stillen Lande
Als flöge sie nach Haus

Joseph von Eichendorff

(Notte di luna: era come se il cielo / La terra in silenzio avesse baciato / E lei nel chiarore dei fiori/

Dovesse solo di lui sognare. // L’aria spirava nei campi / Le spighe lente ondeggiavano, /

frusciavano piano i boschi // così chiara di stelle era la notte. // E l’anima mia spiegò /

Ampie le sue ali, / volò per terre silenziose, / come verso casa.)



10 commenti:

stella ha detto...

Bei versi che ti cullano...

la signora in rosso ha detto...

parole dolcissime, accompagnate da dolci note. Hola, Fabio

Fuma ha detto...

una poesia che parla di anima e della buona musica. Grazie a te, la mia giornata può iniziare al meglio.

Ornella ha detto...

Bravo Fabio! Hai capito che avevamo bisogno di versi come questi.

desaparecida ha detto...

fabiuccio che bello venire qua e leggere questa poesia...
inaspettato e splendido!
Grazie :)

amatamari© ha detto...

Ah che meraviglia!

Baol ha detto...

Ciao Bro!

fabio r. ha detto...

@stella: grazie, proprio vero e con questa musica poi...
@signorainrosso: bel connubio, vero, hola!
@fuma: felice per l'inizio giornata allora!
@ornella: e come se ne abbiamo bidogno!
@desa: ma grazie a te per le tue visite e le belle parole, altrochè!
@amatamari: concordo!
@baoal: hello bro!

NADIA ha detto...

hola fabio :D
grazie!!!

Ipazia ha detto...

ma che bella questa poesia, e la traduzione è quasi più bella!
Grazie, Fabio