Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

lunedì 25 gennaio 2010

La giungla dei phrasal verbs

A scuola stiamo (arduamente..) parlando dei famosi/maledetti phrasal verbs inglesi, ovvero quell'insieme (mooolto mobile) di verbi che uniti ad una preposizione cambiano in parte, o del tutto, il loro significato.
C'è da dire - a discolpa dei discenti - che questo argomento pure per gli inglesi è ostico non c'è male: basta una preposizione diversa ed il senso della frase si ribalta, insomma!
Comunque, tra le varie perle di saggezza prodotte dalle bocche sante dei miei studenti che si esercitavano con questi verbi, ne ho registrate un paio non male, che voglio trascrivere qui:
  1. I have to go to the doctor for a check in (intendendo check up, così invece ha detto: devo andare dal dottore per imbarcarmi in aereo, più o meno..)
  2. He blew the candle up (invece di blew out, ovvero spegnere con un soffio, così invece: lui ha fatto esplodere la candela)
  3. the doctor told me to get up smoking (invece di give up, smettere, così: il dottore mi ha detto di alzarmi [a] fumare ?)
  4. Call me off when you are home (invece di call me up, cioè chiamami, così invece: sospendimi quando sei a casa..)
  5. Please hold up a minute (al telefono, in vece di hold on, cioè attendere in linea. Così invece: per favore aggredisci un attimo !)

A proposito della supposta facilità dell'inglese rispetto al - che so - tedesco!!!

20 commenti:

stella ha detto...

Ho capito in parte perchè non conosco l'inglese.
Buona serata.

Eli ha detto...

Carino :-)
io ricordo una robaccia che dissi anni fa ad un tecnico che veniva a visitare l'azienda dove lavoravo e dovendo mostrargli il magazzino dissi: this is the magazine.
Lui sorrise molto cordialmeente.
A pranzo praticamente mi porse il giornale dicendo vuoi leggere il magazzino eheheheh
Scoppiammo a ridere.
Per fortuna....che figura!!!!

giulia ha detto...

Eh già, da studentessa li odiavo, soprattutto perché gli insegnanti di inglese adoooooorano i phrasal verbs. Al solito, l'unico modo per impararli più o meno tutti è praticare la lingua, possibilmente in terra di Albione.

palbi ha detto...

eh, eh in effetti non si finisce mai di impararli

Fra l'altro ce n'e' qualcuno anche in italiano...beh nella forma colloquiale, se non altro (Portati DIETRO le chiavi ; Dacci DENTRO ; Quel tizio sta dando FUORI)

Camu ha detto...

Uuh che mal di pancia..son peggio delle preposizioni;cartelli, vignette, mimi,giochi.....le mie insegnanti di inglese si inventavano di tutto pur di ficcarceli in testa!!!!e l'errore ci scappa sempre!!!!

Marco ha detto...

punto dolentissimo -___-" e dire che io adoro i phrasal verbs, ogni volta che ne sento uno in un film o un telefilm in lingua originale mi dico "oh, bella questa espressione!" e dopo un minuto me la sono dimenticata...
io da quando studio tedesco (un anno e mezzo, circa) ne sostengo la maggiore facilità rispetto all'inglese, almeno da questo punto di vista; forse dovrei vedere i phrasal verbs inglesi come i Trennbare Verben tedeschi, in fondo mi sembrano molto simili!

Radio Pazza ha detto...

Da piccolo facevo il figo fingendo di parlare inglese tipo: agganawey, awanasgaps, fishndazz, washingdor etc. poi traducevo in italiano con molta fantasia ... pensa che ci ho marciato fino a tutte le elementari.
Il fatto è che nonostante abbia imparato abbastanza bene l'inglese continuo ad essere circondato da connazionali che necessitano traduzione.
Ahò Fabio un saluto dal troppo-assente-dal-tuo-blog Bak

Ornella ha detto...

You don't give up, do you? :-D

ziamaina ha detto...

Ogni lingua ha il suo fascino; a me l'inglese piace proprio per la sua "idiomaticità".
Punto di vista personale, sia chiaro.
See ya soon...

Clelia ha detto...

I phrasal verb sono lo scoglio inglese, per impararli ci vuole tantaatatatattatataata costanza e memoria... ma poi ci si riesce parola di english!:)

Elisen ha detto...

non a caso non si finoscono mai di imparare..comunque anche il tedesco non scherza con le preposizioni o i trennbare verben o con i suffissi che cambiano completamente il significato delle parole...zum beispiel sprechen (parlare) besprechen (discutere,fare una critica) ansprechen (abbordare)!!!

Serena ha detto...

No, non è vero! Non si imparano mai, maledizioneeee!!!
Parola di... aussie!

Silvia ha detto...

Io neanche ricordavo che esistono i phrasal verbs!!!! Eppure, avevo voti altissimi in inglese... pensa un po' che roba!!!

;-)

Ipazia ha detto...

Sì, solo che nei trennbare verben la particella che cambia tutto arriva dopo undici righe.
Comunque anche noi bolognesi facciamo molta differenza fra "dargliela" e "dargliela su" (give up).

fabio r. ha detto...

@tutti: comunque tra trennbare verben tedeschi (ed i verbi preposizionali..) e phrasal verbs ammetto che è un bel match!
però è vero: solo quando si usano (molto! vero serena?) FORSE vengono digeriti, ma il problema è che in teoria se ne possono creare 1000 nuovi! e chi gli sta dietro?

fabio r. ha detto...

p.s. ieri sera vedevo un servizio su MTV tutto girato all'interno del mondo hip hop newyorkese, ecco, lì la situazione ad un certo momento si è fatta seria (e tragica) !

enne ha detto...

Beh, innanzitutto grazie per avermi fatto ridere, cosa che, ultimamente, accade di rado.
Io in inglese ero bravina, ma ammetto che quelle frasi mi facevano confondere spesso.
"Aggredisci un attimo" è stupenda. :D

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

La grammatica tedesca contro quella inglese: non c'é storia vince per difficoltà quella tedesca. Questo non significa che quella inglese sia facile ma sicuramente meno difficile.

Ciao!!!!
Daniele il Rockdichter

amatamari© ha detto...

Mamma mia che mal di pancia...
Vado subito anche io dal dottore che mi imbarchi velocemente!!!
:-)

dioniso ha detto...

Ah Fabbio, nun bara'! ;-)
I trennbare Verben sono piú difficili. Considerando soprattutto il fatto che per l'appunto si separano e la particella che cambia tutto il significato la puoi trovare alla fine della frase dopo decine di parole.