Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

lunedì 24 dicembre 2012

Maria e suo figlio.

Come ogni anno vorrei augurare a tutti Buon Natale e Buone Feste; un augurio che va agli amici blogger, ai fedelissimi lettori (che non crollano mai,  nemmeno di fronte alle mie frequenti crisi... grazie di cuore!), ai lettori di passaggio ed agli amici in carne ed ossa che - magari segretamente - frequentano questo piccolo sfogatoio.
alla ricerca si un modo "alternativo" di fare gli auguri, ho pensato di regalarvi/regalarmi una piccola poesia di Bertolt Brecht, una poesia natalizia sui generis, come d'altronde è stato il personaggio, e come - in  parte - sono io, suo "discepolo" sotto molti aspetti.
Non vi aspettate però la classica gioia germanica da Tannenbaum, è diversa, è Brechtiana in  tutto e per tutto, e l'ho tradotta per voi con tanto affetto.
Auguri.

Maria

La notte della prima nascita
fu molto fredda. Ma negli anni a seguire
si dimenticò completamente
del gelo nelle penose travi, del camino fumante
della placenta che verso l’alba quasi lo strozzò.

Ma soprattutto dimenticò l’amara vergogna
di non essere sola,
come spesso accade ai poveri.
Perciò fu proprio così
che negli anni a venire se ne fece una festa
in cui c’era di tutto.

Il rozzo chiacchiericcio dei pastori si fece silenzio.
Più tardi, nella storia, dei Re presero il loro posto.
Il vento, gelido,
si fece canto degli angeli.
sì, e del buco nel tetto, da cui entrava  il gelo,
rimase solo la stella, che vi si affacciava.

Tutto ciò nacque
dal viso del suo bambino, che era semplice
ed amava il canto,
che invitava i poveri,
ed aveva  il vezzo di vivere tra i Re,
ed era abituato a vedere una stella
sopra di sé, nella notte.

(Bertold Brecht)

3 commenti:

Ornella ha detto...

Un sereno Natale anche a te, carissimo Fabio.

José María Souza Costa ha detto...

Invito - italiano
Io sono brasiliano.
Dedicato alla lettura di qui, e visitare il suo blog.
ho anche uno, soltanto molto più semplice.
'm vi invita a farmi visita, e, se possibile seguire insieme per loro e con loro. Mi è sempre piaciuto scrivere, esporre e condividere le mie idee con le persone, a prescindere dalla classe sociale, credo religioso, l'orientamento sessuale, o, di Razza.
Per me, ciò che il nostro interesse è lo scambio di idee, e, pensieri.
'm lì nel mio Grullo spazio, in attesa per voi.
E sto già seguendo il tuo blog.
Forza, pace, amicizia e felicità
Per te, un abbraccio dal Brasile.
www.josemariacosta.com

Grazia ha detto...

Grazie tantissime e buoni e sereni giorni di festa!