Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

martedì 9 giugno 2009

Liber-a nos a malo


Leggerò, forse, fino a stasera; ma il libro non lo chiuderò; resterà aperto tutta la notte e troverò i sogni su le pagine come se fossero figure.

(Federigo Tozzi)

P.S. uno dei preziosi regali che mi ha lasciato l'epoca universitaria: la scoperta di un genio di nicchia, da godere lentamente, quasi sorseggiando le parole sulla carta, immergendosi nelle crete senesi...

5 commenti:

Lara ha detto...

Un magnifico dono che tu, ora, stai facendo a noi.
Grazie Fabio!
Lara

la signora in rosso ha detto...

si, un libro è un mondo, un amico, un compagno fedele... bisogna averne sempre uno sul comodino.

koala ha detto...

Adoro i libri, anche io non li chiudo mai, specialmente la notte.
Continua a darci questi sprazzi di fantasia.
Grazie Fabio!

Bastian Cuntrari ha detto...

Quando scrivi questi micro-post, mi sembra che parole a commento siano superflue: solo per dirti che - anche oggi - sono passata...

fabio r. ha detto...

@Lara: ma grazie a te per la cortesia..
@signorainrosso: il mio comodino trabocca ultimamente
@koala: grazie, i libri rendono liberi (lo capissero pure i nostri studenti..)
@BC: grazie per il passaggio, sempre gentile