Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

domenica 13 giugno 2010

Eiar, Eiar alalà

Penso (spero) sia sotto gli occhi di tutti l'inarrestabile "mediasetizzazione" di mamma Rai TV: senza voler infierire ancora sul TG1 (sarebbe come sparare sulla croce Rossa) e sorvolando sul caos - voluto? cercato ? tentato? - che ha seguito il famigerato switch over digitale, e che stranamente (?) ha colpito soprattutto Rai News, insomma, anche volendo tacere dell'ovvio, vorrei gettare un sasso nello stagno di Radio Rai.

Da sempre sono un onnivoro radiofonico, ascolto la radio un po' ovunque, maggiormente in auto, nei miei spostamenti, e non prediligo un'emittente in particolare, anche se ho i miei "cavalli di battaglia" a cui non rinuncio mai.
Alcuni di questi "cavalli" appartengono alla grande famiglia Rai, o meglio: appartenevano, visto che dall'inizio del 2010 i suddetti equini sono in via d'estinzione, manco fossero poveri ronzini da tiro...
Mentre programmi di Radio 1 sfacciatamente pro governativi come Zapping, continuano a glorificare la politica berlusconiana con toni da ventennio (che ricordano i filmati dell'istituto Luce) ed ammutolendo ogni voce fuori dal coro con la grazia di un kapò, altri stanno scomparendo.


Radio 2 vive da sempre dei successi di programmi di punta, quali: il Ruggito del Coniglio, Condor, Caterpillar, Grazie Per, 610, le serate mondiali della Gialappa's (rai dire Goal), ecc ecc..
Eppure malgrado l'apprezzamento generale di questi programmi (di critica e pubblico, come si diceva una volta), alcune menti illuminate vicine alla dirigenza Pdl li hanno giudicati troppo "schierati a sinistra", o comunque anti governativi.
E così li hanno chiusi (Condor e Rai dire Goal), li stanno chiudendo (Grazie Per) o ridimensionando, oppure spostandoli nel palinsesto, in modo da renderli irrintracciabili...

Negli ultimi giorni - vista la concomitanza dei Mondiali di calcio - il popolo di afficionados delle cronache della Gialappa's (a cui io appartengo da oltre 20 anni ormai) si è ritrovato improvvisamente orfano dei 3 maramaldi, per ritrovarli (fortunosamente) a Radio RTL 102.5, ergo in una radio privata, commercialissima, ma senza censure.

Non vogliamo (possiamo) parlare di editto bulgaro n° 2? Ok, il conducador non è stato di recente in Bulgaria, eppure le sue parole non suonano molto rassicuranti, e sembra che - come sempre - qualcuno "più realista del re" si sia già dato da fare per accontentare il capo.
O no?

12 commenti:

ziamaina ha detto...

CATERPILLAR non c'è più? Personalmente ho sempre gradito poco quei due per come parlano (NON per quello che dicono, che rispetto comunque), ho avuto modo di seguirli lo scorso anno durante i giorni tremendi del post terremoto in Abruzzo e ammetto che fossero gli unici a dare uno spazio tanto serio e dettagliato ad una tragedia simile, pur mantenendo un provvidenziale tono leggero per rendere le cose più sopportabili a tutti (memorabili le interviste della Troìa a certi personaggi abruzzesi tosti ed irriducibili).
Però se cominciamo a chiudere i programmi, il mio pessimismo non può che peggiorare.
Qualcuno potrà dire che si vive lo stesso senza certe cose (io sono la regina delle privazioni in tal senso), ma non si vive certo bene.
Boh, sono perplessa. Per non dire di peggio.
Buona domenica...

ziamaina ha detto...

Però nel sito c'è scritto ancora "ASCOLTACI" ...

fabio r. ha detto...

@ziamaina: errore mio: mi riferivo a Condor di Luca Sofri (ho modificato il post), mentre per Caterpillar gli stessi Cirri e Solibello hanno "preannunciato" variazioni per l'anno a venire... sorry.

... daisy... ha detto...

i miei sono vissuti in pre-fascismo... e ti risparmio i commenti che fanno sulle rai (specialmente rain uno)... nessuno dice nulla, ma non c'è mica tanto da scherzarci sopra... chissà forse ce ne accorgeremo, come al solito, quando sarà troppo tardi... io continuo a vivere qui... con un piede pronto vicino al confine... non si sa mai!

Elisen ha detto...

mi chiedo solo quando arriverà il punto di non ritorno.

Baol ha detto...

L'ho scoperto per caso che stavano su RTL, l'ultima che avevo letto è che dovevano fare un programma dalle 13 alle 14 su radio deejay. Io non riesco nemmeno a seguirle le partite, senza il loro commento :/

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

E così stanno censurando anche la Radio.....

fabio r. ha detto...

@anche la radio, già....

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Mi sono permesso di citare questo tuo post da me....

fabio r. ha detto...

@daniele: troppo onore dichter! grazie!

fabio r. ha detto...

ULTIME NOVITA' SU RADIORAI(poi non dite che non c'azzecco):

http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/articolo-16498.htm

fabio r. ha detto...

non per fare il nostradamus de noantri.. ma ora che ne parlano TUTTI posso dire: ve l'avevo detto???

http://www.corriere.it/spettacoli/10_giugno_17/Franco-gialappa-santin-punito-chiso-programma-su-radio2_c6cbd43c-79e8-11df-b10c-00144f02aabe.shtml