Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

mercoledì 1 ottobre 2008

To my sister

Ho letto un post di Suysan dove si parla di figli unici e di fratellanze, delle differenze e delle affinità, di gruppo e di solitudini.

Leggo di famiglie a dir poco numerose e dei rapporti tra fratelli e sorelle.

La cosa è interessante e divertente, come sempre, soprattutto per chi - come il sottoscritto -ha vissuto un'esistenza solitaria da figlio unico (mi viene in mente la battuta da non ricordo quale film: "da piccolo stavo sul cazzo persino al mio amico immaginario ...non parlava mai con me"), coccolato, viziato ma in fondo invidioso dei cugini plurimi, delle altre famiglie di casa con 2 o 3 figli...

Poi ho riflettuto un attimo: in realtà una sorella, per qualche giorno, ce l'ho avuta.

Era più piccola di me, di 3 anni, aveva anche un bel nome: Livia. Purtroppo è morta dopo appena 2 giorni dalla nascita.

Ricordo solo vagamente mia madre col pancione ed un ospedale, poi però i miei -forse per non turbarmi - smisero di parlarne.

Ogni tanto vado a trovarla, alla sua minuscola tomba, dove leggo il suo nome ed il mio cognome, porto un fiore e ci parlo un po': le chiedo (mi chiedo) come sarebbe stata la mia vita con un contrappeso al mio egocentrismo. Sicuramente migliore.

Lei avrebbe potuto essere la mia coscienza, il mio est, il mio sud.

Mi piace l'idea che avremmo passato tempo a chiacchierare dei suoi ragazzi, e delle mie cotte senza speranza, e forse oggi sarei uno zio orgoglioso, ed i miei finalmente nonni (con me hanno rinunciato con sobria rassegnazione...), avrei gradito anche le litigate, avrei potuto urlare ed aprirmi, senza far crescere l'ulcera della furia repressa, ogni tanto...

Anche questa mattina sono passato per un saluto. Era il suo compleanno.

Ciao Livia.

20 commenti:

alfie ha detto...

siamo in molti a non aver avuto una possibilità di vivere con un fratello che purtroppo ha preso il volo fin troppo presto.. tieniti su di morale,dai... un bacio.

Moky ha detto...

Bellissimo tributo ad una sorella con cui non sei potuto crescere. Cheer to Livia!

Maria Rita ha detto...

Davvero commovente questo post... Non posso che unirmi al tuo dispiacere.
Io sono figlia unica e, come te, non ho avuto la possibilità di vivere l'esperienza della fratellanza o della sorellanza. Ricordo che quand'ero piccola chiedevo disperatamente un fratellino o una sorellina a mamma e papà... solo anni dopo seppi di quanto fu complicato per mia madre portarmi in grembo... al punto che non si sapeva se sarebbe riuscita a darmi alla luce... al punto che non potè avere più figli.
Spero di cuore di diventare anch'io mamma... e mi auguro non di un solo figlio...

dioniso ha detto...

Molto toccante.
Anch'io sono figlio unico e nel mio passato c'è una storia simile alla tua. Pure io mi sono chiesto molte volte come sarebbe stato....

Un saluto.

Penny Lane ha detto...

Le hai dedicato un post dolcissimo.
Un fiore anche da parte mia per lei, ed un bacio per te.

Mat ha detto...

mi unisco al saluto caro fabio.
davvero emozionante il tuo post e mi permetto di mandarti un abbraccio virtuale sincero.
apprezzalo da chi tocca cn mano l'importanza di un fratello e una sorella e si sforza di capire come sarebbe stato senza di loro

Elisa ha detto...

... un abbraccio!

Inenarrabile ha detto...

Credo che tua sorella sarebbe stata una grande persona, come te e le parole che riesci a scrivere. Non sono mai stata più sincera, baci.

desaparecida ha detto...

il mio fiore preferito è la margherita....

Ne ho appena raccolto un po' le porto a livia
A te un forte abbraccio, profumato di campo
lieve come la tua sensibilità
forte come il tempo che si annulla quando tu parli con lei...

buonanotte

María ha detto...

Ciao hermano lontano!! Quanta dolcezza! Che bel post hai scritto.

Si no avessi avuto un fratello sarebbe altra persona, sono sicura. Mio fratello nacque perche mia mamma voleva 5 -5!!!- figli, e lui por poco li costa la vita. Grazie mamma!

Un abbraccio.

MARGY ha detto...

...sicuramente sarebbe stato bello anche per lei averti avuto a fianco... cmq, ovunque questo angioletto di nome Livia sia... spero ti sorrida sempre!...

Suysan ha detto...

bellissimo post....da quello che hai scritto saresti stato un ottimo fratello per Livia..
un abbraccio a te e un pensiero a lei

fabio r. ha detto...

Un grazie di cuore (veramente!) a tutti voi, un abbraccio virtuale e qualche bacio qua e là...mi avete commosso...

Silvia ha detto...

Mi è venuto un nodo alla gola... Hai ricordato tua sorella in un modo dolcissimo e delicato, lei, dovunque sia, ti ha voluto bene e te ne vorrà sempre... così come gliene vuoi tu. E' molto più vicina a te di quanto potrebbe sembrare.

Sei un tesoro!

:-)

Lesandro ha detto...

Minchia che bel post (lo so, suona un pò 'rude' a dirlo così, ma è esattamente quello che ho pensato). Auguri a te e a Livia

digito ergo sum ha detto...

oh, un abbraccio sincero e forte, a te e a livia.

hampidampi ha detto...

Ciao Fabio
Io non sono figlia unica ma non ho mai avuto una sorella. L'ho però desiderata con tutta l'anima. Ricordo sere sedute sulle scale fuori dall'appartamento, da piccola, in sciopero per una sorella ma non è mai arrivata :-).
E in tutte le donne ne vedo una e mi ci attacco fortemente.
Ma la cosa che fa ridere è che ogni tanto mio fratello lo chiamo sorella. :-D

Donna Cannone ha detto...

Ciao Fabio. la rosa blu per la tua sorellina è un bellissimo pensiero. E forse, nonostante tutto, anche solo sapere che ci sarebbe stata - avere un luogo dove pensarla e visitarla - ha mantenuto viva la sua assenza/presenza e ti ha reso, in modo contorto, meno solo.
Tutto sommato, non figlio unico.

MusEum ha detto...

Lo sai, penso spesso anch'io a come sarebbe stata la mia vita se avessi avuto un fratello o una sorella. È un tipo di legame che mi ha sempre affascinato perchè so che per quanti sforzi empaticamente faccia, non potrò mai capire fino in fondo cosa si prova. È una forma di amore-odio diversa da tutte le altre...

Ti abbraccio forte, Fabio. E scusa la mia lunga assenza dal tuo blog.
(Ma lo sono stata anche dal mio).

mafalda ha detto...

Un bacio alla tua sorellina.
Come anch'io sono figlia unica, avrei tanto desiderato un fratello o una sorella, ma non è stato possibile.
Un abbraccio caro Fabio