Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

sabato 31 ottobre 2009

Ciao chicca.

Ciao Livia,
come ogni anno sono passato a trovarti anche in queste giornate novembrine, in un periodo che sembra una porta tra due mondi, il mio ed il tuo, e che pare lasciare uno spiraglio dove posso sbirciare oltre la soglia, e vedere se di là va tutto bene.
Lo so, forse ti aspettavi una lettera "privata", ma che ci vuoi fare? In fondo questo piccolo spazio virtuale, mi sembra più adatto alla situazione, no? E' come se queste poche parole potessero travalicare l'universo, viaggiando più veloci sulle onde magnetiche (o elettriche o..boh?) per arrivarti prima, e non importa se qualcun altro le leggerà, il nostro è un discorso privato, tra fratello e sorella, ma forse una piccola eco di queste parole al vento potrà essere gradita ad altri.
Mentre venivo da te sono passato - come sempre - tra facce antiche, foto del secolo passato e persone sin troppo contemporanee, qualcuno che ho conosciuto fino a ieri, e che ancora non riesco ad immaginare lì, immobile, 6 feet under, oggi.
Ti sembrerò strano (o forse no, ormai mi conosci) ma i viali pieni di foglie gialle e rosse, il vento fresco ed il silenzio rotto solo dai passi di altri visitatori, in somma questo piccolo rito attutito mi rilassa, e non mi dispiace passare qualche minuto da te, e pensare un po' al passato che non abbiamo avuto, ad un futuro che avrei voluto diverso, ad una sorellona che oggi mi manca più che mai.
Mentre ero lì, a ripulire un po' la terra dalle erbacce, improvvisamente ho realizzato che anche tu ormai saresti stata una donna, matura, magari con bimbi (nipoti: die ungeborenen Enkel, quanto aveva ragione Trakl), una splendida quarantenne insomma, ed io - forse - diverso.
Chissà cosa avremmo potuto fare insieme? Sono stra-sicuro che tu avresti migliorato la mia vita, è come in uno strano sliding doors, no? Solo che una delle due porte l'abbiamo trovata chiusa, sin dal primo momento. E' un peccato, non passa giorno che non pensi a questa strana "Second Life", ed al destino cattivo che ce l'ha negata.
A volte - ma sono momenti eh! - penso che le nostre vite avrebbero avuto un senso migliore se quel destino avesse voltato la carta giusta, ci sono giorni in cui vorrei solo non essere.
Poi tutto passa, mi rialzo, mi scrollo via la malinconia, faccio l'ironico (chissà se mi avessi apprezzato o mandato a cagare?), il distante, e continuo a pestare la terra. Un po' anche per te, così il peso è più leggero.
Buon riposo chicca, e pensami ogni tanto.
Il tuo fratellone

23 commenti:

Yuki ha detto...

Che splendore Fabio... Mi hai commosso ed emozionato.
Tu sai già quanto posso capirti... Per quel bisogno di una controparte familiare a bilanciare i nostri squilibri, a condividere i momenti belli e quelli meno belli, della vita familiare e non.
Non sai quanto avrei voluto avere un fratello maggiore. Anzi no. So che lo sai.

Ti mando un abbraccio di quelli stritolosi. E grazie per aver condiviso questo pezzo di te.

stella ha detto...

Caro Fabio, mi sono commossa anch'io.
Tua sorella da lassù ti pensa e ti sorride.
Un abbraccio

Bastian Cuntrari ha detto...

Non riesco a commentare, Fabio.
Ma solo ad abbracciarti forte forte...

Ornella ha detto...

Sono sicura che la tua Chicca sarebbe stata orgogliosa d'avere un fratellone come te. Sono rare le persone con la tua intelligenza e sensibilità. Un abbraccio da una "sorella" maggiore.

ziamaina ha detto...

Commossissima... grazie per questo pezzetto di te, rivelato al sole tiepido d'autunno...

la signora in rosso ha detto...

le persone che si portano nel cuore sono sempre vive! Un abbraccio, fabio

modesty ha detto...

fabio, caro, wenn man einen geliebten menschen nicht vergisst, dann sagt das etwas darüber aus, wie sehr uns diese menschen geliebt haben und - so glaube ich ganz fest - uns noch immer lieben!
deine livia ist mein edoardo.

ich umarme ja nicht sooo gerne aber heute doch!

love, mod

maria rosaria ha detto...

quante domande davanti a ciò che poteva e non è potuto essere; una giovane morte, poi, le centuplica insieme a tutte quelle sensazioni che ci lasciano dentro dolcezza, tenerezza, nostalgia e mistero. bellissimo pensiero per una parte di te.
bacio

desaparecida ha detto...

Ciao fabiuccio lo sai che oggi ti ho pensato,proprio in riferimento a livia?
Ed eccomi qua a leggerti...

Prima ti abbraccio forte e poi ti dò una dritta:
Ti avrebbe mandato a ca___re,si fa così tra fratelli! ;)

Un bacio

koala ha detto...

Sicuramente sareste stati due complici insieme. Fai bene a parlare con lei e immaginare come sarebbe stata una vita con la sorella. le mostri tanto affetto e son sicura che lei lo sente.
Un abbraccio da una sorella virtuale.

dioniso ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dioniso ha detto...

Un abbraccio da un'altra lost soul swimming in a fish bowl.

Lara ha detto...

Commovente, caro Fabio e come potrebbe essere diversamente?
Hai condiviso una parte della tua vita privata e noi tutti, amici tuoi, te ne siamo grati.
Un forte abbraccio,
Lara

laragazzadeisogni ha detto...

Ho esitato parecchio a scrivere... io sono una perfetta estranea, capitata qui per puro caso, attratta come sempre da chi come me ama i gatti e altre cose che anch'io amo...
Mi sono commossa, il che è banale forse.
La cosa che percepisco più di tutte e che...mi appare dolorosissima, è la domanda 'cosa avremmo potuto fare insieme' perché...non avrà risposta, e tornerà e tornerà...
Ma forse ti aiuterà a immaginare ogni volta le cose che vivi da un punto di vista differente, pensando a tua sorella e a cosa avrebbe detto fatto pensato...
Scusa la mia intrusione...

AndreA ha detto...

Un abbraccio!
Gran post!

A presto.

Moky ha detto...

Ricordo ancora quando ci parlasti di Livia, tempo fa.

In a time warp, in a parallel universe, she's calling your iphone, sharing your joys and your pains...

Without sounding callous, because of my recent experience with my sister (granted, she's completely batty), right now I'm kinda wishing my doors had slid differently too...

rom ha detto...

Ehi, tu!...
:-)

fabio r. ha detto...

un grazie sentito a tutti/tutte per le vostre belle parole.
e scusate la malinconia!
:-)
@laragazzadeisogni: ma tu non sei assolutamente estranea! da amante dei gatti ti porgo il benvenuto e ti ri-invito quando vorrai!

Bruno (di testa e di cuore) ha detto...

solo per salutarti e complimentarmi per la tua forza nel comunicare questo pezzo di te e della tua storia. Ciao Bruno

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ti abbraccio forte Fabio
Daniele il Rockdichter

Angel ha detto...

piango

enne di niente ha detto...

Anch'io ho avuto un fratello maggiore, ma non l'ho conosciuto.
Ciao Fabio.

palbi ha detto...

mi hai fatto vergognare un po' perche' e' passato il giorno dei morti e io non ho dedicato neanche un secondo - e dico neanche uno - a ricordare.
E mi hai anche commosso molto