Non lasciarti sfuggire alcun pensiero, tieni il tuo taccuino come le autorità tengono il registro dei forestieri. (Walter Benjamin)

lunedì 21 settembre 2009

Falling...

Autunno: dal latino auctumnus, da una radice verbale auctus (participio passato di augere = aumentare) forse legato alla vendemmia, alla frutta che arricchisce "aumenta" il contadino.

In inglese detto anche Fall: ovvero legato al cadere delle foglie.

In tedesco Herbst: assimilabile all'inglese harvest (dal latino carpere, cogliere) e più in là dalla radice IE *sker (tagliare, nel senso di tagliare dal ramo, cogliere i frutti).

Herbst

Die Blätter fallen, fallen wie von weit,

Als welkten in den Himmeln ferne Gärten;

Sie fallen mit verneinender Gebärde.

Und in den Nächten fällt die schwere Erde

Aus allen Sternen in den Einsamkeit.

Wir alle fallen. Diese Hand da fällt.

Und sieh die andre an: es ist in allen.

Und doch ist Einer, welcher dieses Fallen

Unendlich sanft in seinen Händen hält.

R. M. Rilke (1875-1926)

"Le foglie cadono, cadono come da lungi, come se giardini lontani avvizzissero nei cieli; cadono con gesto di rifiuto. E nelle notti cade la terra pesante da tutte le stelle nella solitudine. Noi tutti cadiamo. Questa mano cade. E guarda gli altri: è così in tutti. Eppure c'è Uno che senza fine dolcemente tiene questo cadere nelle sue mani."

P.s. che ci volete fare? sono affezionato all'autunno ed a Rilke, tanto che gli ho dedicato un altro post proprio l'anno scorso....

9 commenti:

Ornella ha detto...

Forse perchè è iniziato l'autunno della mia esistenza, anch'io ora apprezzo questa stagione. Se poi aggiungi che non devo andare più a scuola, puoi ben capire come l'arrivo dell'autunno non mi "angosci" più! A proposito di scuola: ancora nessun incarico? Fammi sapere, perchè non potrò che gioirne.

la signora in rosso ha detto...

l'autunno è un'esplosione di colori... e per me che dipingo è fonte di ispirazione! Buona serata!

amatamari© ha detto...

Già l'autunno con le foglie cadenti, i primi freddi, le nebbie ...poi ci aggiungi pure la poesia che in tempi remoti studiai a memoria... beh insomma, proprio un post esaltante!!!
:-)

p.s.
Spero non ti offendi, eh?

Bastian Cuntrari ha detto...

Sono passata di qua e ho letto: anzi, ho ripassato il mio arrugginito tedesco provando a tradurre...
Non commento oltre perché l'autunno mi mette tristezza e la poesia mi ha angosciato.
Quoto Amatamari, ma ti voglio bene lo stesso...

Ipazia ha detto...

Signore, è tempo, grande era l'arsura
deponi l'ombra sulle meridiane
libera il vento sopra la pianura

...
Chi non ha casa adesso non l' avrà
Chi è solo a lungo, solo dovrà stare,
leggere nelle veglie, e lunghi fogli
scrivere, e incerto sulle vie tornare
dove nell' aria fluttuano le foglie

fabio r. ha detto...

@amatamari e BC: vi perdono, con grande magnanimità.... ma che ce posso fà? sono un autunnale io!

palbi ha detto...

Harvest e' un'espressione molto comune qui x indicare questo periodo dell'anno. Quasi quanto Fall...e io la trovo molto bella

palbi ha detto...

PS: io verrei a leggerti pure + spesso ma x qualche motivo ogni volta che apro il tuo blog mi va in pappa il browser! Sai se succede anche ad altri?

ziamaina ha detto...

L'autunno è da SEMPRE la mia stagione preferita.
Con o senza spiegazioni...